Skip to main content

Simboli del lavaggio: ecco il loro significato

Per poter trattare i nostri capi in maniera adeguata, essere in possesso delle istruzioni utili per poterlo a fare al meglio risulta essere di estrema importanza. Così da conservare gli indumenti senza alterarne tessuti e qualità.

Scopriamo insieme come funzionano i simboli riportati sulle etichette.

Simboli del lavaggio: quali sono?

Si distinguono in base alla tipologia, quindi:

I simboli per la temperatura

Quelli che indicano a che temperatura può essere lavato un determinato indumento, prevedono una figura che sopra riporta il numero relativo ai gradi massimi concessi durante il lavaggio.

I simboli relativi alla centrifuga

Anche in questo caso disponiamo di simboli che stanno ad indicare una centrifuga normale, un ciclo delicato o un ciclo extra delicato. Quindi:

  1. Nel primo caso, si disporrà di un simbolo privo di barre inferiori, che sta ad indicare che gli indumenti possono essere lavati in lavatrice con un solo ciclo di centrifuga.
  2. Se invece sotto alla figura c’è una barra bisogna ricorrere ad un ciclo centrifuga ridotto, in quanto i capi sono delicati.
  3. Mentre se le barre sono due bisogna scegliere un programma extra delicato che prevede un ciclo ancora più breve.

I simboli del candeggio

In questo caso ci troviamo di fronte a dei simboli dalla forma triangolare.

A seconda di ciò che ritraggono, determinano se un determinato capo risulta essere candeggiabile o meno; se può essere candeggiabile al cloro o senza l’utilizzo di questa sostanza.

  1. Nel primo caso, il triangolo non prevede alcuna sigla o nessuna barra e l’indumento può essere candeggiato utilizzando candeggina fredda e diluita.
  2. Mentre se il prodotto non è candeggiabile sopra al triangolo sarà posta una grossa x.

Se all’interno del triangolo troviamo la scritta CL il capo può essere candeggiato con prodotti a base di cloro.

Mentre se all’interno del triangolo sono poste due barre oblique, sta significare che possiamo utilizzare una candeggina priva di cloro.

I simboli del lavaggio

Attraverso questi simboli riusciamo a capire se un indumento può essere lavato in lavatrice o meno.

Nel caso questo capo possa essere lavato a mano, il simbolo prevede appunto l’immagine di una bacinella con una mano al suo interno.

  • In quanto il capo può essere lavato a temperature non superiori ai 40 ° e non in lavatrice, in quanto composto da materiali estremamente delicati che non vanno strizzati o trattati con troppa pressione.

Se il simbolo raffigurato non prevede alcuna sigla e nessuna barra al suo interno, significa che l’indumento può essere tranquillamente lavato in lavatrice. Mentre nel caso ciò non fosse possibile sopra il simbolo sarà tracciata una x.

I simboli relativi all’asciugatura

Anche in questo caso esistono dei simboli che prevedono vari tipi di asciugatura, che può essere meno calda, normale oppure non può avvenire all’interno di un asciugatrice.

Se ci troviamo davanti a un quadrato con un cerchio al suo interno con un puntino alle centro significa che l’asciugatura può essere a tamburo con una temperatura ridotta.

Se invece si può disporre di un asciugatura normale saranno rappresentati due puntini all’interno del cerchio.

Mentre nel caso non fosse possibile asciugare questo capo in asciugatrice troveremo raffigurata una x sopra il simbolo dell’asciugatrice.

I simboli della stiratura

Per indicare la possibilità di sottoporre un indumento ad un ciclo di stiratura, troviamo raffigurato sull’etichetta un ferro da stiro al cui interno vengono collocati dei puntini.

  • Se all’interno del ferro da stiro troviamo un puntino solo sta significare che il capo può essere stirato a una temperatura che non deve superare i 110 °.
  • Quando i puntini sono due la temperatura da non superare è fissata a 150° ,mentre si può arrivare fino ai 200° nel caso di tre puntini.

Se troviamo una croce sopra il ferro da stiro, vuol dire che l’indumento non deve essere stirato.

Il lavaggio a secco

Per quanto riguarda i simboli relativi al lavaggio a secco, sono dei cerchi che possono essere contraddistinti da delle lettere.

Oppure nel caso non fosse possibile lavare l’indumento a secco sopra il cerchio vuoto verrà posta una croce.

  • Se all’interno del cerchio troviamo la lettera A, ciò significa che l’indumento può essere trattato con ogni tipo di solvente.
  • Se fosse riportata la lettera P, si può procedere utilizzando solo il percloroetilene.
  • Mentre se troviamo la lettera F si possono utilizzare solamente idrocarburi e solventi a base di petrolio.

Lavare a secco può essere utile, in quanto si ricorre all’utilizzo di prodotti appositi senza utilizzare l’acqua, e ciò si rivela essere ottimale per quei tessuti come velluto, seta e lana, che possono deformarsi e perdere colore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *